528 days, 95450 km and 24 countries. Around the world trip without flights was completed March 18, 2013. This is not a point of arrival but the beginning of a fairy tale that I will continue to tell around the world. After publishing VAGAMONDO i came back on the road. Photos, videos and stories of a free life dedicated to the travel.

domenica 16 novembre 2014

Amazing Bagan

In the last weeks i had a great journey in Myanmar. I met so kind people and this country still has different places that are not contaminated from globalization. Anyway the best has been the amazing valley of Bagan. More than 2,000 old temples that create an unique landscape.
I had ones of the best sunrises and sunsets of my life.
Enjoy this dream.
Enjoy our world !



sabato 13 settembre 2014

Viaggiare è un Arte

Sono anni che ricevo centinaia di messaggi con le stesse domande sui viaggi. Oggi, dopo le ennesime richieste, ho deciso di realizzare questo video per tutti quelli che ne posso prendere ispirazione. E' un regalo che vi faccio, spero che vi possa accompagnare in tante avventure in questo paradiso terrestre. Diffondetelo e condividetelo con chi volete. Latcho Drom !!! Sempre e comunque !!

venerdì 8 agosto 2014

Il giro del mondo senza aerei

95450 km, 528 giorni e 24 nazioni. Il documentario del giro del mondo senza aerei realizzato con La Stampa. In distribuzione su Amazon trovate VAGAMONDO, il reportage di viaggio che ha volatilizzato migliaia di copie in pochi mesi.
http://www.amazon.it/Vagamondo-Carlo-Taglia/dp/8868556847

lunedì 16 giugno 2014

VagaMondoAeroporto

Dal giro del mondo senza aerei agli aneddoti delle situazioni comiche che si creano in aeroporto. Carlo Taglia, viaggiatore torinese, dopo 95450 km via terra in 528 giorni attraverso 24 nazioni presenterà VAGAMONDO , il reportage di viaggio del giro del mondo senza aerei, condividendo la sua straordinaria esperienza attraverso racconti, immagini e video. Daniel Mazza, viaggiatore e blogger piemontese, presenterà MONDOAEROPORTO, la sua inedita raccolta di aneddoti e perle di comicità da tutti gli aeroporti del mondo. Due libri che stanno volando nelle prime posizioni dei bestseller di Amazon. Ma soprattutto due libri autoprodotti che vogliono trasmettere un messaggio di libertà e indipendenza attraverso il loro successo.  Una serata dedicata al viaggio sotto forme di espressione diverse che verrà condita anche dal video di un altro noto viaggiatore che vive sotto la mole, Gabriele Saluci. Verrà proiettato il riassunto della sua impresa in bici da Torino all’Islanda. Al Bunker verranno animati anche un mercatino e vari stand gastronomici internazionali cosi gli ospiti potranno anche cenare mentre suonerà dal vivo una banda gitana. Insomma la notte ideale con cui impregnare di sogni di viaggio l’arrivo delle imminenti vacanze estive.

Sabato 28 Giugno al Bunker di Torino

Programma della serata:

18.30 Inizio mercatino e stand gastronomici
20.10 Musica dal vivo con una banda gitana
21.00 Presentazione VAGAMONDO, il giro del mondo senza aerei di Carlo Taglia
22.15 Presentazione Mondo Aeroporto di Daniel Mazza
22.45 Proiezione di Gabriele Saluci. Viaggio da Torino all’Islanda in bici


venerdì 6 giugno 2014

02/06/2014 La Valle della Luna

Ultima notte in Sardegna, in una terra così stupenda non potevo concludere con uno dei luoghi più speciali che abbia visto in tutta la mia vita in un quarto di mondo, la Valle della Luna. Alcuni ospitali ragazzi del posto conosciuti durante la presentazione di Vagamondo, che ho realizzato a Santa Teresa di Gallura, mi hanno proposto di raggiungere in serata il punto più magico dove poter godere del tramonto nella valle in cui sono cresciuti. Così si arriva in questo paradiso che è capo Testa, la estrema punta nord della Sardegna. Percorriamo dei sentieri e poi si inizia a salire tra un tratto di bosco per arrivare ad a scalare rocce di granito antiche 300 milioni di anni che con l’erosione del vento e dell’acqua hanno preso forme straordinarie. Ci troviamo davanti alle bocche di Bonifacio e da queste parti solitamente tira un vento deciso ma oggi sembra concederci una breve tregua. Eccoci in cima al picco più alto della valle, attorno a noi un panorama a 360 gradi impressionante. La visibilità oggi è ottima e la Corsica si vede benissimo comprese le sue isolotte più difficili da riuscire a vedere cosi nitidamente. Poi un meraviglioso tramonto colora uno scenario da fiaba che rimango incantato davanti ad una tale bellezza. I ragazzi mi propongono di raggiungere una piccola grotta che si è formata appena sotto il picco. Dobbiamo prima affrontare una ripida parete rocciosa con un profondo dirupo sul lato, chi soffre di vertigini può rimanere paralizzato dalla paura. Ma una volta raggiunta la grotta l’entusiasmo è alle stelle e decido che sarà il letto della notte con il panorama più bello della mia vita.
Appena il sole scende i ragazzi tornano indietro ed io rimango li in solitaria a godere delle stupende sfumature che si creano sulle nuvole colorate post tramonto. Il rumore del mare e l’energia di questo luogo mi portano in estasi. Mi preparo un panino a base di pecorino e olive per cena. Ma rimango con gli occhi fissi davanti a questo straordinario spettacolo. Poi la notte, la luna nuova e il cielo stellato. Sdraiato sul granito cado nel mondo dei sogni. Il vento mi sveglia nel pieno della notte, riprendo ad osservare lo scenario stellare e decido di affrontare la ripida parete rocciosa per trovare un posto più riparato per dormire. Accendo la torcia posizionata sulla testa, mi metto a piedi nudi per avere appoggio migliore, siccome i miei sandali hanno la suola rigida e liscia, e supero il tratto pericoloso con lo zaino in spalle. Dopodichè Stendo il sacco pelo in una parte sabbiosa dietro alle rovine di una torre sulla vetta. Ora il cielo è aperto sopra i miei occhi ed è difficile dormire davanti ad un tale panorama, sembra già di essere nel mondo dei sogni. In fondo così è perché la mia vita è uno straordinario sogno. Arrivederci Sardegna, hai lasciato un segno indelebile. Sono sicuro ci rivedremo. Stasera prendo un traghetto che mi porterà a Genova. 

domenica 27 aprile 2014

Tour primaverile VAGAMONDO


VAGAMONDO torna sulla strada.
Sta per iniziare il tour primaverile di presentazione del reportage sul giro del mondo senza aerei !!
Fiumi di racconti, foto e video stimoleranno i vostri sogni fatti a forma di mappamondo. In preparazione per i viaggi dell'estate.
Ecco le prossime tappe, diffondetele !

3 Maggio Brescia - Alberodonte ore 20.00
6 Maggio Verona - Caffedimezzo ore 19.00
8 Maggio Padova (Abano Terme) - Centro Ricreativo Culturale - Utopya- Abano Terme ore 21.00
10 Maggio Bologna -- Bar Senza Nome ore 19.00
13 Maggio Marina di Montermarciano (Ancona) -- Circolo Lem ore 19.00
15 Maggio Sant'Elpidio a Mare (Fermo)
17 Maggio Roma - Beba Do Samba ore 20.00
21 Maggio Firenze - Sede Nardini Editore ore 18.00
29 Maggio Alghero - Mescla - Circolo Arci ore 19.00
30 Maggio Porto Torres - Csoa Pangea PortoTorres ore 19.00
31 Maggio Santa Teresa Gallura - CoolTour Gallura ore 19.30
4 Giugno Genova - Giardini Luzzati "Nuova Associazione" ore 19.00
28 Giugno Torino - Bunker

Grazie a Torino Free Ride e Luca Bonamico
Per info : https://www.facebook.com/Girovagandoilmondo

domenica 30 marzo 2014

Se questo è il paradiso

E' uscita la prima puntata del documentario realizzato, in collaborazione con La Stampa, sul giro del mondo senza aerei. "Se questo è il paradiso", il titolo. Buona visione.
http://www.lastampa.it/medialab/webdoc/se-questo-e-il-paradiso

sabato 22 marzo 2014

17/03 Holi Festival in Varanasi


Secondo la leggenda indiana più diffusa l’Holi festival nasce per via del principe Pralahad, figlio di un re malvagio, si rifiuta di sottostare al potere del padre fin da giovanissimo forte della sua devozione a Vishnu. Così il padre chiede alla perfida sorella Holika di portarlo nelle fiamme con lei siccome possiede dei poteri che le permettono di non bruciarsi. Holika porta il nipote in una trappola ma, ignara del fatto che i suoi poteri funzionano esclusivamente quando si trova nelle fiamme da sola, prende fuoco e il giovane Pralahad viene salvato dalle sue preghiere. Uno dei più importanti e antichi festival indiani, Holi simboleggia, oltre che la devozione, anche l’arrivo della primavera cadendo nell’ultima luna piena d’inverno. Un immensa esplosione di colori, in polvere o diluiti con acqua, invade le strade indiane travolgendo chiunque si trovi da queste parti con una grande onda di allegria.
Il mio festival è iniziato due giorni prima del giorno stabilito (17/03) assieme ai bambini di uno slum di Varanasi che mendicano ad Assi ghat. Siccome i piccoli celebrano la festività con le famiglie nei villaggi da cui arrivano mi sono unito ai volontari del Ganga Ma School Project che si occupano di dare sostegno umanitario a queste poverissime famiglie che fanno parte della peggiore casta, gli intoccabili (paria, considerati senza casta). Per molti indiani loro sono invisibili, non hanno le stesse opportunità delle altre caste e raramente gli viene dato lavoro. Il governo gli concede dei posti negli uffici pubblici ma molti di loro non riescono a premettersi di avere un istruzione. Ganga Ma School, oltre a prendersi cura di loro, ha insegnato alle madri ad usare l’uncinetto per creare borse e porta cellullari. Ha ispirato loro nella iniziativa di creare un mercatino per smettere di mendicare. Nelle foto potete ammirare la simpatia di queste tenere creature.

Scorrendo le immagini noterete il grande fuoco che viene acceso la sera prima della festa dei colori con due bamboline tra il legname. La più grande rappresenta Holika, il piccolo tra le sue braccia e il principe Pralahad. Poi inizia la festa con casse sparse per la città e balli scatenati a ritmo di terribile musica elettronica commerciale. Circolano fiumi di alcol e alcuni indiani iniziano a delirare arrivando anche a qualche rissa. La mattinata dopo esplodono i colori e l’allegria. Ci si augura un felice Holi e ci si abbraccia. I bambini si divertono con pistole d’acqua e gavettoni. Cecchini appostati dalle terrazze con secchielli lavano i malcapitati sotto la loro casa. I più grandi arrivano anche a mezzi più pesanti come la vernice. L’atmosfera è straordinaria ma purtroppo bisogna sempre stare all’allerta, soprattutto se si è donna. Nel delirio generale c’è chi ne approfitta per mettere le mani in parti intime o c’è il rischio che si precipiti in qualche forma di violenza. In ogni caso la mia esperienza è stata molto positiva e così mi è sembrato anche per le ragazze che erano con me a Varanasi. Felice primavera a tutti. Vi auguro che sia straordinaria come è stato il mio inverno indiano.









venerdì 14 marzo 2014

11/03/2014 Compleanno a Varanasi / Birthday in Varanasi


Divino celebrare il compleanno di 29 straordinari anni di vita con un immersione nella sacra Ganga assieme ai pellegrini nella puja dell'alba dopo 2 ore di pranayama, meditazione e yoga nella citta' che amo piu' al mondo. Abbiate fiducia nella vita, in un energia cosmica e divina, e vedrete che tutto diventera' possibile. Siamo un anima sola. Grazie di cuore a tutti per i meravigliosi messaggi di auguri che sto ricevendo, mi commuovete.

Divine celebrate the birthday of 29 extraordinary years of life with a dip in the holy Ganga  at sunrise along with the pilgrims praying for puja after 2 hours of pranayama, meditation and yoga in the city that i love. Have faith in life, in a cosmic energy and divine, and you will see that everything will become  possible. We are one soul. Thank you all for the wonderful messages of congratulations that i received. You give me strong emotions. 

giovedì 20 febbraio 2014

Nuove presentazioni VAGAMONDO - Reportage del giro del mondo senza aerei

Buongiorno Mondo, in seguito alla pubblicazione del libro ho ricevuto tantissimi messaggi di ogni genere sia sul blog e sia su facebook. Da Novembre sono in India ed ho gestito una guesthouse con ristorante. Non mi e' mstato possibile dedicarmi a tutti questi messaggi. Mi scuso con chi non ha ricevuto risposta ma il locale mi ha tenuto molto impegnato. Da Aprile in poi tornero' alcuni mesi in Italia e avro' piu' tempo per organizzare altre presentazioni del libro o semplicemente conferenze dedicate al viaggio. Accetto proposte di ogni genere sottolineando il fatto che ritengo molto importante condividere la mia avventura del giro del mondo soprattutto con i piu' giovani che stanno terminando la scuola. Scrivetemi dove vi piacerebbe organizzare un incontro oppure inviatemi una proposta nei messaggi privati dandomi il tempo per rispondere nelle prossime settimane. Per seguire meglio mie iniziative future potete farlo sulla pagina facebook: https://www.facebook.com/Girovagandoilmondo
Carlo Taglia